Giovedì 29 Aprile 2010

Piattaforma Bp/ Governatore Louisiana dichiara stato emergenza

New York, 29 apr. (Apcom) - Il governatore della Louisiana, Bobby Jindal, ha dichiarato oggi lo stato d'emergenza, dato che la chiazza di petrolio fuoriuscita dalla piattaforma della Bp è sempre più vicina alle coste di questo Stato nel sud-est degli Stati Uniti. La Guardia costiera prevede per venerdì il suo arrivo sulle sponde della Louisiana. La decisione consente ai responsabili locali di chiedere risorse statali e federali per far fronte "all'impatto anticipato dell'arrivo del petrolio lungo le coste della Louisiana", spiega un comunicato del governatore diffuso nella capitale della Louisiana, Baton Rouge. Questa fuga "minaccia le risorse naturali dello Stato, in particolare le terre, l'acqua, i pesci, la fauna selvatica, gli uccelli e altre risorse biologiche, e minaccia la sussistenza degli abitanti della Louisiana che vive lungo le coste". L'incidente avvenuto il 20 aprile sulla piattaforma petrolifera gestita dalla British Petroleum è ormai diventato un problema di livello nazionale. Il presidente Barack Obama invierà domani tre membri del suo Gabinetto nel Golfo del Messico per supervisionare le operazioni di contenimento del disastro. Sul posto andranno il Segretario degli Interni Ken Salazar, il Segretario della Sicurezza Nazionale Janet Napolitano e l'amministratore per la protezione ambientale Lisa Jackson. L'addetto stampa della Casa Bianca, Robert Gibbs, ha annunciato inoltre che l'amministrazione invierà navi militari e soldati sottolineando che Obama ha ordinato l'uso "di tutte le risorse possibili" per far fronte all'emergenza nel Golfo del Messico. La fuoriuscita di petrolio al momento è stimata intorno ai 5mila barili al girono, cinque volte più di quanto era stato previsto in un primo tempo.(con fonte Afp)

Emc-Chb

© riproduzione riservata