Venerdì 30 Aprile 2010

Lavoro/ Giovani ancora penalizzati,tasso disoccupazione al 27,7%

Roma, 30 apr. (Apcom) - I giovani restano ancora "fortemente penalizzati" nel mercato del lavoro italiano con un tasso di disoccupazione oltre tre volte superiore rispetto a quello complessivo. A marzo il tasso di disoccupazione giovanile (15-24 anni) si attesta a quota 27,7%, registrando per la prima volta un calo congiunturale (-0,4 punti percentuali su mese) ma in aumento di 2,9 punti percentuali rispetto a marzo 2009. Lo rende noto l'Istat nella stima provvisoria di febbraio relativa a occupati e disoccupati a marzo. I tecnici dell'Istituto sottolineano che il tasso italiano è decisamente superiore quello relativo alla Ue-27 (20,6%).

Mlp

© riproduzione riservata