Venerdì 30 Aprile 2010

Rifiuti/ Aumentano spese per smaltimento, il record in Campania

Roma, 30 apr. (Apcom) - Rifiuti italiani smaltiti 'a peso d'oro', con la Campania, la regione che con la gestione dei rifiuti ha avuto non pochi problemi, prima in classifica con la spesa media annua più elevata e Siracusa prima tra le città con la spesa annua più alta, ben 407 euro. E' quanto emerge dal dossier di Cittadinanzattiva, che registra nell`ultimo anno aumenti record in 5 città: Salerno (+67,4%), Caltanissetta (+40%), Lecco (+29%), Chieti (+25%) e Benevento (+21,5%). Rifiuti, dunque, a peso d`oro: a Siracusa, la spesa annua per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani ammonta a 407 euro, il quadruplo rispetto alla città meno cara d`Italia, Reggio Calabria (95 euro). Roma è la quinta città più cara d`Italia con 337 euro, preceduta solo da Salerno (356,5 euro), Catania (365 euro), Caserta (393 euro) e Siracusa. Tra i 10 capoluoghi con le tariffe più alte, solo uno, Trieste, è del Nord (309 euro). In generale, la media annua più alta si registra in Campania (301 euro), la più bassa in Molise (126 euro), a dimostrazione di una marcata differenza tra aree geografiche del Paese che trova conferma anche all`interno di una stessa Regione: in Sicilia, per esempio, a Trapani (182 euro) e Ragusa (198 euro) la Tarsu arriva a costare meno della metà di Siracusa. Lo stesso dicasi in Lombardia, dove la Tarsu pagata a Milano (262 euro) supera di 130 euro la Tarsu pagata a Cremona (132 euro), o in Toscana, dove la Tia pagata a Livorno (308 euro) supera di ben 141 euro la Tia pagata a Firenze (167 euro).

Red/Cro

© riproduzione riservata