Venerdì 30 Aprile 2010

Palermo, trovata la responsabile del furto all'albero Falcone

Roma, 30 apr. (Apcom) - Giallo chiarito: è stato individuato il responsabile del furto dei biglietti posti dai cittadini sull'albero Falcone, a Palermo, insieme alle foto del giudice ucciso nella strage di Capaci e dell'agente di scorta Rocco Di Cillo. Si tratta di una donna, I.T., 49enne senza fissa dimora, che è stata rintracciata questa mattina in via Galileo Galilei. "Sentita in merito all'episodio - spiega la polizia palermitana - non ha saputo fornire una motivazione plausibile al suo gesto". Le telecamere di un negozio limitrofo, posto in via Notarbartolo, nei pressi dell'albero Falcone, avevano immortalato una donna avvicinarsi alla grossa magnolia, per poi allontanarsi con un voluminoso fardello composto dal lenzuolo della legalità, dai numerosi biglietti contenenti pensieri di cittadini palermitani e non, e dalle fotografie del magistrato e dell'agente Rocco Dicillo, fino a poco prima appese all'albero. Le immagini hanno permesso agli inquirenti di escludere la pista mafiosa e di concentrarsi sulla ricerca della donna, apparsa da subito una senza fissa dimora. Rintracciata, la donna agli inquirenti ha raccontato che, subito dopo aver trafugato i messaggi, si è allontanata in direzione della stazione Notarbartolo e che, giunta all'altezza dell'incrocio con la via Terrasanta, si è liberata di tutto il materiale che aveva sottratto dall'albero gettandolo in alcuni cassonetti. Il personale dell'Amia, allertato, ha di fatto trovato in fondo a dei cassonetti in via Terrasanta brandelli di biglietti riconducibili a quelli presenti sull' Albero Falcone.

Apa

© riproduzione riservata