Venerdì 30 Aprile 2010

Asr:Giornalisti contro ddl intercettazioni,uccide diritto cronaca

Roma, 30 apr. (Apcom) - La Giunta dell`Associazione Stampa Romana ribadisce in un documento "la necessità di una forte mobilitazione contro il Ddl Alfano sulle intercettazioni, che di fatto decreta la morte del diritto di cronaca. In questo senso un primo importante momento è stata la manifestazione indetta dalla Fnsi il 28 aprile davanti al Senato, ma sarà una battaglia lunga e articolata". "La Giunta dell`Asr - si legge ancora nella nota - chiede alla Fnsi di estendere e intensificare le iniziative a difesa della libertà di informazione e del diritto dei cittadini a essere correttamente informati. Occorre sottolineare e chiarire quale sia la posta in gioco di fronte all`introduzione di norme che si configurano come una vera e propria censura preventiva". "Di fronte a questo attacco la Giunta della Asr sta valutando anche la possibilità di promuovere, sostenere e tutelare forme di disobbedienza civile. A breve - conclude il documento dell'organismo dirigente del sindacato dei giornalisti del Lazio - la Giunta esaminerà anche iniziative regionali nelle quali coinvolgere partiti, sindacati, associazioni e singoli cittadini in un fronte comune a difesa di un diritto-dovere costituzionalmente garantito e fondante di una compiuta democrazia".

Red/Bar

© riproduzione riservata