Giovedì 13 Maggio 2010

Bce/ Economia area euro avanti a ritmi moderati, con incertezza

Roma, 13 mag. (Apcom) - Sull'insieme di quest'anno "si prospetta un ritmo di crescita moderato nell'area euro", ma con dinamiche che "potrebbero risultare discontinue a fronte di un'incertezza insolitamente elevata". La Banca centrale europea conferma il suo scenario previsionale sulle prospettive dell'Unione monetaria, che vede anche "modeste pressioni" interne sul versante dell'inflazione. In questo quadro i tassi di interesse dell'area, confermati la scorsa settimana al minimo storico dell'1 per cento, continuano a risultare "adeguati", ribadisce l'istituzione nel suo ultimo bollettino mensile. L'insieme dei fattori, positivi e negativi che potrebbero influire sull'andamento dell'economia appare "equilibrato", prosegue la Bce. Tra quelli che potrebbero sostenere anche Eurolandia cita possibili miglioramenti di economia mondiale e commercio estero. All'opposto effetti ribassisti potrebbero giungere dai persistenti "timori concernenti le rinnovate tensioni in alcuni segmenti di mercato", si legge. Per settimane diversi segmenti di mercato dell'area euro sono stati tenuti sotto pressione dai timori legati alla crisi di bilancio della Grecia. Tuttavia l'Ue è massicciamente intervenuta su questo fronte nel passato weekend, con manovre su più fronti a cui si sono aggiunti misure stabilizzatrici eccezionali anche da parte della stessa Bce. E ieri i dati sul Pil dell'area euro hanno confortato le prospettive di crescita: nel primo trimestre è tornato ad aumentare, con un più 0,2 per cento rispetto ai tre mesi precedenti.

Voz

© riproduzione riservata