Giovedì 13 Maggio 2010

Crisi/Portogallo verso altre misure anti deficit:nuova tassa(Ft)

Roma, 13 mag. (Apcom) - Il Portogallo si appresta a sua volta ad annunciare misure di risanamento supplementari sui conti pubblici, dopo il colpo d'ascia ai salari degli statali paventato ieri dal governo della Spagna. Lisbona pensa invece a una nuova "tassa anti crisi", secondo quanto riporta il Financial times nell'edizione online, che colpirebbe sia le imprese che i redditi da lavoro. Ieri in Spagna il governo di Luis Zapatero ha affermato di voler ridurre i salari dei dipendenti pubblici del 5 per cento, allo scopo di tagliare la spesa, un provvedimento che ha avuto ampia risonanza sui media. Oggi a esortare i governi dell'area euro a impegni più energici sul risanamento dei conti è tornata la Banca centrale europea, con il suo ultimo bollettino mensile. "Più si aspetterà a correggere gli squilibri, maggiore risulterà l`aggiustamento necessario -avverte l'Eurotower - e più elevato sarà il rischio di subire un danno in termini di reputazione e fiducia".

Voz

© riproduzione riservata