Giovedì 13 Maggio 2010

Papa/ Aborto e divorzio sono sfide insidiose a bene comune

Fatima, 13 mag. (Apcom) - Il Papa elogia le iniziative della Chiesa cattolica portoghese tese a "lottare contro i meccanismi socio-economici e culturali che portano all`aborto" e a tutelare valori quali la "famiglia fondata sul matrimonio indissolubile tra un uomo e una donna" e incoraggia i cattolici del paese ad affrontare le "insidiose e pericolose sfide" al "bene comune". Il governo socialista portoghese di José Socrates ha adottato negli ultimi anni normative contestate dalla Chiesa cattolica: l'aborto nel 2007, il divorzio nel 2008, e ora, con un progetto di legge non ancora firmato dal presidente della Repubblica Anibal Cavaco Silva, il matrimonio gay. Incontrando le organizzazioni cattoliche lusitane impegnate nel sociale, a Fatima, Benedetto XVI ha definito "urgente" l'impegno dei cristiani "nella difesa dei diritti umani, attenti alla totalità della persona umana nelle sue diverse dimensioni. Esprimo profondo apprezzamento - ha aggiunto Papa Ratzinger - a tutte quelle iniziative sociali e pastorali che cercano di lottare contro i meccanismi socio-economici e culturali che portano all`aborto e che hanno ben presenti la difesa della vita e la riconciliazione e la guarigione delle persone ferite dal dramma dell`aborto. Le iniziative che hanno lo scopo di tutelare i valori essenziali e primari della vita, dal suo concepimento, e della famiglia, fondata sul matrimonio indissolubile tra un uomo e una donna - ha aggiunto il Papa - aiutano a rispondere ad alcune delle più insidiose e pericolose sfide che oggi si pongono al bene comune. Tali iniziative costituiscono, insieme a tante altre forme d`impegno, elementi essenziali per la costruzione della civiltà dell`amore". (segue)

Ska

© riproduzione riservata