Mercoledì 19 Maggio 2010

Iran/Accordo raggiunto da membri 5+1 su nuovo pacchetto sanzioni

New York, 19 mag. (Apcom) - Accordo raggiunto fra i membri permanenti del Consiglio di sicurezza dell'Onu su un nuovo pacchetto di sanzioni nei confronti dell'Iran, secondo la bozza di risoluzione presentata dagli Stati uniti. L'ambasciatrice americana alle Nazioni Unite, Susan Rice, ha affermato che questa risoluzione aggiungerà nuove "misure forti" alle sanzioni già esistenti, per aumentare la pressione sul governo iraniano sul suo programma nucleare. Russia e Cina, che pure mantegono stretti legami con Teheran, si sono associati agli altri membri permanenti del COnsiglio di Sicurezza - Gran Bretagna, Francia e Stati uniti - oltre che alla Germania (il cosiddetto 5+1) per sostenere questo pacchetto di sanzioni, senza tenere conto dell'accordo concluso alla vigilia dall'Iran, con la Turchia e il Brasile, nel tentativo di evitare nuove misure. Rice ha spiegato che la bozza di risoluzione è collegata al rifiuto di Teheran di sospendere il programma di arricchimento di uranio e al suo progetto di costruzione di dieci nuovi impianti per l'arricchimento di uranio. In particolare la risoluzione colpisce tutta una serie di attivita legate al programma nucleare iraniano, soprattutto quelle gestite dai Guardiani della rivoluzione che controllano le aziende e i commerci legati al settore delle armi. Queste aziende saranno aggiunte a una lista di persone già sottoposte a un congelamento dei loro beni e a limitazioni nei viaggi. Las bozza vieta anche gli investimenti iraniani all'estero nei settori legati alle attività nucleari, come lo sfruttamento di uranio, e la vendita di otto categorie di armi pesanti all'Iran, fra cui elicotteri da combattimento, navi da guerra e missili. Infine viene vietata all'Iran la possibilità di svolgere tute le attività legate ai missili balistici in grado di portare testate nucleari.

Fcs

© riproduzione riservata