Mercoledì 19 Maggio 2010

Afghanistan/ A Ciampino le salme degli italiani uccisi

Roma, 19 mag. (Apcom) - E' atterrato all'aeroporto militare di Ciampino il C-130 dell'Aeronautica militare che ha riportato in Italia le salme del sergente Massimiliano Ramadù e del caporal maggiore Luigi Pascazio, rimasti uccisi nell'attentato di lunedì scorso nell'ovest dell'Afghanistan. Altri due alpini della Taurinense sono rimasti feriti. Ad accogliere i feretri, il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, i presidenti di Senato e camera, Renato Schifani e Gianfranco Fini, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Gianni Letta, il ministro della Difesa Ignazio La Russa, il capo di Stato Maggiore della Difesa Vincenzo Camporini e gli altri vertici militari. Presenti anche i familiari delle vittime. Il picchetto d'onore è composto da un gruppo di alpini e da rappresentanti di tutte le forze armate.

Red

© riproduzione riservata