Mercoledì 19 Maggio 2010

Google/ Garante Privacy avvia una istruttoria su Street View

Roma, 19 mag. (Apcom) - Il Garante per la privacy ha avviato un'istruttoria nei confronti di Google per verificare la liceità e la correttezza del trattamento dei dati personali effettuato nell'ambito del servizio Street View. Lo scorso 14 maggio davanti all'autorità tedesca per la protezione dei dati la società informatica americana aveva ammesso di aver registrato "involontariamente" le attività online degli utenti di reti pubbliche wi-fi con le antenne delle sue auto che dal 2007 girano le strade di tutto il mondo per creare le mappe fotografiche consultabili su Street View. Il procedimento del Garante è stato aperto in merito alla raccolta effettuata dalla società sul territorio italiano e che, secondo quanto ammesso dalla stessa Google Italia, ha riguardato, oltre che immagini e dati relativi alla presenza di reti wireless e di apparati di rete radiomobile, anche frammenti di comunicazioni elettroniche, eventualmente trasmesse dagli utenti su reti wireless non protette. Riguardo a quest'ultima tipologia di dati, il Garante ha invitato la società a sospendere qualsiasi trattamento fino a diversa direttiva dello stesso Garante. Con particolare riferimento a tutti i dati eventualmente "captati" dalle Google cars, l'azienda americana dovrà comunicare al Garante la data di inizio della raccolta delle informazioni, per quali finalità e con quali modalità essa è stata realizzata, per quanto tempo e in quali banche dati queste informazioni sono conservate. Google dovrà chiarire, inoltre, l'eventuale impiego di apparecchiature o software 'ad hoc' per la raccolta di dati sulle reti wi-fi e sugli apparati di telefonia mobile. La società dovrà comunicare, infine, se i dati raccolti siano accessibili a terzi e con quali modalità, o se siano stati ceduti.

Red/Sav

© riproduzione riservata