Martedì 25 Maggio 2010

Intercettazioni/ Scalfaro: La Consulta boccerà quelle norme

Roma, 25 mag. (Apcom) - La legge sulle intercettazioni "è ampiamente incostituzionale nell'attuale formulazione", secondo Oscar Luigi Scalfaro, che, in un'intervista a 'Repubblica', si dice "certo che se la legge dovesse rimanere così, incapperà in una sentenza negativa della Corte costituzionale almeno per la parte che lede i diritti del cittadino proclamati nell'articolo 21 della Costituzione. Il cittadino - specifica il Presidente emerito della Repubblica - come persona ha diritto di essere nelle condizioni di potere giudicare e valutare. E senza conoscere non può giudicare".

Ska

© riproduzione riservata