Martedì 25 Maggio 2010

Trapianti/ via libera alla donazione 'samaritana'

Roma, 25 mag. (Apcom) - Il Consiglio superiore di sanità ha espresso un parere, positivo, sulla cosiddetta 'donazione samaritana' che, si legge nel documento che riassume l'esito della seduta del 4 maggio scorso, viene resa ammissibile in Italia ma con alcune raccomandazioni. Il Css parte dalla richiesta in merito a casi di donatore samaritano di rene, presentata dal dipartimento della prevenzione e comunicazione-direzione generale della prevenzione sanitaria, riguardo tre casi specifici, due in Lombardia e uno in Piemonte, in cui tre persone hanno espresso la volontà di donare il proprio rene "per spirito di liberalità e gratuità in mancanza del ricevente identificato". Il Css, dopo la discussione, fissa alcuni aspetti "da sviluppare", ossia: i criteri da applicare nell`assegnazione dell`organo, la necessità di svolgere "un`approfondita indagine psichiatrica e psicologica dei donatori 'samaritani', oltre la prevista indagine motivazionale dei soggetti e la valutazione clinica per verificare l`idoneità fisica del candidato donatore", e ancora l`inserimento successivo del donatore nel registro unico dei follow-up dei donatori e dei riceventi e infine l`opportunità di mantenere anche in questi casi la regola dell`anonimato per il donatore e il ricevente.

ALE

© riproduzione riservata