Mercoledì 26 Maggio 2010

Calcio/ Niente gas russo al Milan: da Gazprom smentita 'tombale'

Mosca, 26 mag. (Apcom-Nuova Europa) - Gazprom non ha "in programma l'acquisto di azioni del Milan". Niente "per ora?", dunque?. "Ma che per ora! Non stiamo programmando e basta". In un colloquio con Apcom il portavoce del colosso russo del gas Sergei Kuprianov non lascia spazio a dubbi. La possibilità di un ingresso nella squadra rossonera viene negato ed escluso a chiare lettere. Una smentita 'tombale' dal quartier generale moscovita del colosso del metano, dopo la ridda di indiscrezioni sull'interesse per il Milan, rilanciate oggi anche dai media russi. Kuprianov, braccio destro del numero uno del gruppo Aleksej Miller, non ha requie da quando la stampa italiana ha parlato di una transazione in corso tra Gazprom e il Milan: secondo 'La Gazzetta dello Sport' sarebbe alle battute finali la trattativa per un ingresso al 25-30% nella società rossonera. Un affare valutato a 150-180 milioni di euro. Ieri Gazprom ad Apcom aveva smentito. "Nessun negoziato in corso". E oggi Kuprianov ribadisce: "Non c'è nessuna informazione nuova", neppure alla luce dei 'distinguo' messi in campo da Sport Express, uno dei quotidiani sportivi russi di punta, che ha consultato sulla vicenda i colleghi italiani. Sport Express oggi pubblica la smentita di Gazprom, lasciando tuttavia intendere che un conto è negare le trattative e un altro è acquistare le azioni, in base ad accordi già raggiunti. E citando la 'rosea', riprende le vicissitudini calcistiche della famiglia Berlusconi e sostiene che "nonostante le dichiarazioni delle due società, i negoziati ci sono davvero e sono molto attivi". Kuprianov, che ha letto Sport Express questa mattina, replica. "Non c'è nessuna contraddizione. L'articolo parla di rumors. E in effetti i rumors ci sono. Ma noi abbiamo già smentito". E altrettanto ha fatto Fininvest.

Cgi

© riproduzione riservata