Mercoledì 26 Maggio 2010

Manovra/ Maroni:Nessuno scontro in Governo nè Berlusconi-Tremonti

Roma, 26 mag. (Apcom) - Nessuno scontro nel Governo e in particolare tra Silvio Berlusconi e Giulio Tremonti sulla manovra finanziaria. Lo dice il ministro dell'Interno, Roberto Maroni, parlando a Montecitorio. "Ho letto con stupore di questo scontro feroce", dice Maroni parlando del faccia a faccia tra il premier e il ministro dell'Economia prima della riunione del Cdm di ieri. "Berlusconi e Tremonti si vedono normalmente prima del Consiglio quando ci sono provvedimenti sensibili e anche controversi. Mi aspettavo un tempo più lungo di discussione sulla manovra prima del Cdm, dove invece non c'è stata nessuna polemica e nessuno scontro", prosegue il ministro, raccontando anche di un "siparietto" insolito, dati i protagonisti, ovvero Tremonti e il ministro della Funzione pubblica Renato Brunetta. Il quale, dice Maroni, "ha elogiato Tremonti per il metodo seguito e con grande onestà ha riconosciuto che le sue critiche sul metodo erano infondate e le ha ritirate dicendo a Tremonti che aveva fatto bene". Maroni bolla come "sciocchezze" le voci che vedrebbero la manovra necessaria a coprire i costi del federalismo. Quanto ai sacrifici previsti "adesso occorre farli, non preoccupatevi per il nostro elettorato" e "non abbiamo sbagliato" a dire finora che non sarebbero serviti

Mdr

© riproduzione riservata