Venerdì 28 Maggio 2010

Fiat/Marchionne:Accordo su Pomigliano o progetto Panda a rischio

Roma, 28 mag. (Apcom) - Senza un accordo con i sindacati la produzione della Panda a Pomigliano d'Arco potrebbe essere a rischio e il progetto potrebbe essere rivisto. È il monito dell'amministratore delegato della Fiat, Sergio Marchionne, al termine dell'incontro a Torino sul futuro dello stabilimento Giambattista Vico. Erano presenti i rappresentanti di Fim, Uilm, Fismic e Ugl. Assente la Fiom. "I tempi stanno diventando stretti" ha detto Sergio Marchionne sottolineando, riferisce una nota, che "il protrarsi della trattativa con in Sindacati ha già provocato lo slittamento degli investimenti necessari per l`avvio della produzione. Spero che si possa giungere ad una rapida conclusione perché presto sarà impossibile accettare ulteriori ritardi. In assenza di un accordo che offra adeguate garanzie potrebbe diventare inevitabile riconsiderare il progetto e prendere in considerazione ipotesi alternative per la produzione della futura Panda". "La Fiat - si legge nella nota - ritiene necessario che il piano venga definito con le organizzazioni sindacali che dovranno assumersi la responsabilità di garantirne la successiva realizzazione, assicurando il funzionamento degli strumenti che congiuntamente verranno adottati. La sopravvivenza e il rilancio dello stabilimento dipenderanno dal livello di competitività che saprà raggiungere e mantenere nel tempo in termini di costi, qualità e rapidità di risposta al mercato". (Segue)

Rbr

© riproduzione riservata