Venerdì 28 Maggio 2010

Ustica, per Cossiga sono stati i francesi ad abbattere il DC 9

Roma, 28 mag. (Apcom) - "L`aereo francese si era messo sotto il Dc9, per non essere intercettato dal radar dell`aereo libico che stava trasportando Gheddafi. Ad un certo punto lancia un missile per sbaglio, volendo colpire l`aereo del presidente libico". Lo ha dichiarato il presidente emerito della Repubblica, Francesco Cossiga, nel film inchiesta dal titolo "Sopra e sotto il tavolo - Cosa accadde quella notte nel cielo di Ustica", realizzato dai giornalisti Giampiero Marrazzo e Gianluca Cerasola sulla tragedia del Dc9 dell`Itavia inabissato al largo di Ustica il 27 giugno del 1980 e pubblicato dall`editore Tullio Pironti. "Chiamai io l`ammiraglio Fulvio Martini, direttore del Sismi - continua il senatore a vita - che mi disse che non aveva prove, se non quelle dell`intelligence che raspa nei bistrot". Riferendosi poi agli autori del film, che uscirà il prossimo 10 giugno in un cofanetto con un libro con la prefazione del senatore a vita Giulio Andreotti, Cossiga li ha avvertiti dicendogli: "Io vi sconsiglio vivamente di andare in Francia. Se continuate questa inchiesta potrebbe succedervi qualcosa: un`intossicazione alimentare, lo scoppio di un pneumatico o uno scontro con un camion". In ogni caso, secondo Cossiga, "ci può essere un governo di destra, di centro-destra, di sinistra o di estrema sinistra, ma i francesi non lo diranno mai; magari finché qualcuno che sa o che è l`autore, in punto di morte non avrà paura del giudizio dell`Altissimo, a cui non potrà opporre egalité, fraternité e liberté".

red

© riproduzione riservata