Domenica 13 Giugno 2010

Mondiali/ Vuvuleza nel mirino tra proteste e difensori

Roma, 13 giu. (Apcom) - Il dibattito sulle "vuvuleza", le tradizionali trombette di plastica orgoglio e vanto dei Bafana Bafana, è ancora aperto dopo che il presidente del comitato organizzatore dei mondiali del Sudafrica, Danny Jordaan, ha affermato che non è escluso che possano essere bandite dagli stadi. L'effetto alveare derivante dal suono delle trombe è tradizione e folklore ma anche oggetto di disturbo per molti giocatori e spettatori. "Se un paese in gara si lamenta - ha detto in un'intervista trasmessa oggi dalla Bbc - noi agiremo di conseguenza. Abbiamo sentito le televisioni e gli spettatori, è qualcosa su cui stiamo riflettendo". I sudafricani invece si sentono danneggiati perchè vengono suonate troppi piano e poche ore dopo ecco che il comitato organizzatore corregge il tiro. "Le vuvuzela sono un fenomeno culturale per il nostro paese e per il calcio", ha detto Rich Mkhondo, portavoce del Comitato organizzatore. "Cercheremo di mettere ordine, abbiamo chiesto di non suonare le vuvuzelas durante gli inni. So che è una questione difficile ma per ora proveremo a regolamentarle meglio che possiamo", gli ha fatto eco Jordaan. Le critiche maggiori sono arrivare dagli argentini e dai tedeschi e le "trombette del diavolo" continueranno a far discutere. (fonte Afp)

Lpr-CAW

© riproduzione riservata