Inchiesta G8/ Scuola Marescialli, palazzo Chigi parte civile

Inchiesta G8/ Scuola Marescialli, palazzo Chigi parte civile Lesa immagine dell'amministrazione

Inchiesta G8/ Scuola Marescialli, palazzo Chigi parte civile
Firenze, 15 giu. (Apcom) - Per decisione dello stesso Premier Silvio Berlusconi, la presidenza del Consiglio si costituirà parte civile nel processo sull'appalto della Scuola Marescialli dei carabinieri che si apre questa mattina a Firenze. Lo annuncia Massimo Giannuzzi, avvocato dello Stato, presente questa mattina in aula, dove si aprirà l'udienza a carico dei pubblici funzionari Angelo Balducci e Fabio De Santis e dell'avvocato Guido Cerruti."I reati per cui si celebra questo processo - spiega Giannuzzi - hanno leso l'immagine dell'amministrazione e in particolare del dipartimento per lo sviluppo e la competitività del turismo della Presidenza del Consiglio e per questo è stata decisa la costituzione di parte civile anche se al momento i danni non sono quantificabili. Prima della costituzione effettiva dovrà essere accertata la questione della competenza territoriale"."Tutte le decisioni di costituzione di parte civile - precisa l'avvocato Giannuzzi - devono essere autorizzate dalla Presidenza del Consiglio ma mentre di solito sono firmate dal sottosegretario Gianni Letta, che ha la delega, in questo caso la firma è stata apposta direttamente dal Presidente del Consiglio".

© RIPRODUZIONE RISERVATA