Martedì 15 Giugno 2010

Antitrust/ Governo non perda tempo, subito legge Concorrenza

Roma, 15 giu. (Apcom) - L'Antitrust richiama il governo a non perdere altro tempo nel varare la legge annuale di concorrenza perchè i termini previsti sono già scaduti. "C'è l'urgenza - sostiene il presidente dell'Authority, Antonio Catricalà, nella relazione annuale alla Camera - di consentire alle nuove imprese e a quelle già esistenti di crescere e produrre ricchezza. Va quindi riformato il contesto di mercato oggi ostile al pieno esercizio dell'iniziativa economica. Lo strumento c'è - aggiunge - le idee non mancano, occorre tradurle senza ulteriore indugio in norme e fatti concreti". "Il legislatore del 2009 - spiega Catricalà - ha individuato lo strumento della legge annuale di concorrenza come atto a iniziativa vincolata: il governo, anche sulla scorta delle segnalazioni delle autorità di vigilanza, dovrà proporre le norme necessarie a promuovere lo sviluppo della concorrenza e a garantire la tutela dei consumatori". "Fin dal febbraio scorso - conclude il numero uno dell'Antitrust - una nostra segnalazione ha elencato gli interventi necessari indicando come prioritari quelli nei settori delle poste, dei trasporti, dell'energia e della finanza. Il termine di legge previsto per l'approvazione del progetto in consiglio dei ministri è scaduto ma il disegno governativo non è stato ancora presentato".

Glv

© riproduzione riservata