Lunedì 28 Giugno 2010

Scuola/ Maturità, al via gli orali: è la prova-verità


Roma, 28 giu. (Apcom)
- Cominciano oggi, dopo le tre verifiche scritte della scorsa settimana, le prove orali cui entro la seconda decade di luglio verrano sottoposti i 500mila candidati alla maturità suddivisi in 28mila classi sparse per l'Italia.

Saranno non più di cinque gli studenti per classe che ogni giorno verranno esaminati dalle 14mila commissioni di esame: il colloquio durerà non meno di mezz'ora e non più di un'ora.

La maggior parte dei candidati saranno invitati ad esporre subito la tesina, scelta dagli studenti e preparata nella parte finale dell'anno scolastico; poi si passerà ad affrontare gli argomenti delle discipline svolti durante tutto il quinto anno scolastico; infine ci si soffermerà sulla discussione critica degli scritti, i cui esiti sono stati resi noti prima dell'avvio degli orali.

Per tutti gli studenti candidati alla maturità il confronto diretto con i commissari rappresenta la prova-verità: mentre le prove scritte prevedono l'assegnazione di non oltre 15 punti ciascuna, attraverso la verifica orale i candidati più preparati hanno la possibilità di aggiudicarsi la cospicua 'dote' di 30 punti.

Conseguire un ottimo risultato attraverso gli orali è inoltre indispensabile per coloro che puntano alla lode: i precedenti dicono che vi riusciranno non più di 3mila maturandi.


Alg/Ral

© riproduzione riservata