Lunedì 28 Giugno 2010

Rai/ In settimana doppio Cda, sul tavolo nomine e nodi programmi

Roma, 28 giu. (Apcom) - Due riunioni per il Cda Rai, mercoledì e giovedì, per chiudere sulle nomine delle consociate e soprattutto sui palinsesi autunnali, che - alla presentazione due settimane fa - presentavano ancora caselle da definire nel dettaglio, in primis sul destino di Annozero. Sulle nomine l'accordo in maggioranza vedrebbe Giuliano Urbani verso la Presidenza di Sipra, incarico per il quale l'ala forzista aveva bocciato, nei giorni scorsi, il nome di Guido Paglia, che resterebbe alla guida delle relazioni esterne dell'azienda. Attesa anche la nomina per la presidenza di Rai Cinema e forse anche per l'ad di Sipra, e le presidenze di Rai way, Rai corporation e Rai international. Per i palinsesti resta da sciogliere il nodo sul destino di Annozero, il programma di Michele Santoro. Nella presentazione due settimane fa si parlava di 'spazio informativo' per il giornalista, senza escludere la possibilità di prevedere l'intrattenimento con X-factor. Il 18 maggio il Cda aveva approvato un'intesa che prevedeva la ricerca di un accordo per l'uscita di Santoro da dipendente, ma la trattativa non è mai decollata: Santoro - dopo le rassicurazioni del Presidente Paolo Garimberti - punta a tornare in onda a settembre con Annozero e ora si aspetta "chiarezza" dal prossimo Cda, come ribadito in una lettera inviata ai vertici la scorsa settimana. Altra questione 'Parla con me' di Serena Dandini, che cederebbe una seconda serata su Raitre ai programmi per i 150 anni dell'Unità d'Italia coordinati da Giovanni Minoli; da capire anche il giorno di messa in onda di 'Via con me', quattro prime serate su Rai tre di Roberto Saviano e Fabio Fazio(nei giorni scorsi si era parlato di lunedì o venerdì, da chiarire se per quattro settimane di seguito o intervallate). I piani di produzione e trasmissione, sui quali al più tardi nel Cda del primo luglio il Cda dovrà votare dopo la presa d'atto sui palinsesti, dovranno arrivare ai consiglieri domani o al massimo mercoledì, così come il 'pacchetto' di nomine.

Mdr

© riproduzione riservata