Domenica 11 Luglio 2010

Trovati morti 2 cercatori di funghi dispersi sul monte Falterona

Roma, 11 lug. (Apcom) - Sono stati trovati morti i due cercatori di funghi dispersi da ieri sul monte Falterona in Toscana. I due uomini , C.G.e C.O.,entrambi romagnoli di 62 e 72 anni, sono stati ritrovati dai soccorritori in fondo ad un dirupo. Lo riferisce il Sast, il Soccorso alpino speleologico toscano. Appassionati ed esperti fungaioli, i due uomini avevano lasciato la loro auto alla sbarra di Piancancelli, in territorio romagnolo per inoltrarsi oltre il confine regionale lungo la strada forestale che passando sotto il monte Falco conduce alla fonte del Borbotto. Il mancato rientro in paese ha fatto preoccupare i parenti che hanno fatto scattare l'allarme e le ricerche a cui hanno partecipato i tecnici di soccorso alpino della Stazione Monte Falterona del Sast, due unità cinofile della stessa organizzazione, gli uomini del Soccorso alpino Emilia Romagna, il personale del corpo forestale di Campigna, la Protezione civile della provincia di Firenze, una squadra di cacciatori del luogo. Le ricerche sono proseguite per gran parte della notte, e sono ripartite all'alba. Intorno le 8,30 del mattino una squadra del soccorso alpino ha avvistato i due corpi alla base di una delle fasce rocciose del Pescino. Una volta raggiunti, i soccorritori non hanno potuto far altro che constatare il decesso. Secondo le ricostruzioni dei soccorritori, i due amici, dopo aver esplorato le zone circostanti la strada forestale che solca il ripido versante toscano della costiera Monte Falco-Monte Falterona si sono più decisamente inoltrati nel bosco dirigendosi verso la Cascata del Pescino, una zona molto ripida a fasce rocciose di arenaria quasi verticali. Non molto distante dalla cascata, nel comune di San Godenzo, l'incidente: entrambi sono caduti giù per il pendio ripidissimo, un volo di oltre 100 metri. Probabilmente un passo falso di uno dei due che ha coinvolto anche l'altro.

Gtu

© riproduzione riservata