Lunedì 12 Luglio 2010

Quote latte/ Galan: Si dimetta chi causa multe e sanzioni

Roma, 12 lug. (Apcom) - Si dimetta chi causa multe e sanzioni europee al nostro paese. Il ministro delle Politiche agricole, Giancarlo Galan, non usa mezzi termini e, appena arrivato a Bruxelles, punta l'indice sui parlamentari del Carroccio che hanno chiesto nella manovra la proroga a fine anno dei pagamenti da parte degli allevatori. "Riguardo alle quote latte bisogna tenere duro. Spero che la maggioranza di Governo abbia un minimo di dignità e tenga conto del monito del commissario europeo all'Agricoltura, Dacian Ciolos. Con quale autorevolezza altrimenti un ministro può affrontare una battaglia come questa per la politica agricola comune? - si chiede Galan - con quale faccia si presenta in un consesso europeo quando in Italia deliberatamente i parlamentari della maggioranza vanno contro le norme europee? Sono oggi qui per dare una sensazione di serietà alla presenza italiana in Europa, mentre là viene difeso un piccolo manipolo di trasgressori. Si dimetta chi causa multe e sanzioni europee al nostro paese. Perché il guaio, ora, è che tutti in Europa vedono quel che facciamo noi, e questo ci deve preoccupare".

Vis

© riproduzione riservata