Lunedì 12 Luglio 2010

La Terra e' ringiovanita: le hanno tolto 70 milioni di anni

Roma, 12 lug. (Apcom) - Secondo un recente studio geologico il nostro pianeta, la Terra, è più "giovane" di quanto si pensasse. Ovviamente si fa per dire: avrebbe 70 milioni di anni in meno dei 4 miliardi e 537 milioni calcolati finora. La ricerca è pubblicata sull'ultimo numero di "Nature Geosciences". Per verificare l'età del pianeta, gli scienziati hanno messo a confronto gli elementi che ne compongono la crosta solida con quelli che si trovano in meteoriti della stessa età del Sistema solare. In questo modo, con l'aiuto di modelli computerizzati, gli scienziati sono riusciti a ricostruire una "tabella di marcia" della formazione della Terra. Il pianeta si è formato per "accrezione", cioè attraverso la collisione di corpi più piccoli, semplici grani di polvere, in rotazione attorno al Sole che a poco a poco si sono uniti sino a formare una massa più grande. E' il meccanismo di formazione riconosciuto per tutti i pianeti solidi del nostro sistema, e per quelli extrasolari. Il calore generato dalle collisioni ha provocato la fusione di parte del materiale. I metalli pesanti si sono concentrati nel nucleo, i silicati leggeri hanno formato la crosta solida. Ancora oggi il nucleo del pianeta è formato da materiale fuso, su cui galleggiano "zolle" di terreno solido. Secondo i calcoli degli scienziati dell'università britannica di Cambridge, basati sul confronto fra isotopi di metalli come afnio e tungsteno nei meteoriti e nella crosta terrestre, l'accrezione, cominciata con la nascita del sistema solare dalla nube di polvere che lo circondava, 4 miliardi e 537 milioni di anni or sono, ha portato alla formazione di pianeti embrionali che hanno cominciato a fondersi fra di loro tramite urti reciproci. Per la Terra, questo processo è stato relativamente rapido per i primi trenta milioni di anni, quindi ha proceduto in modo più lento e irregolare per altri settanta milioni di anni, al termine dei quali il globo terrestre (enormemente diverso dall'attuale, senza atmosfera né acqua, e tanto meno vita) era formato. L'aspettava però un evento drammatico: l'impatto con un corpo delle dimensioni di Marte che le ha strappato il materiale andato a formare la Luna.

Fus

© riproduzione riservata