Lunedì 12 Luglio 2010

Governo/ Bindi: No a esecutivo con protagonisti fallimento

Roma, 12 lug. (Apcom) - "La maggioranza è allo sbando, percorsa da faide interne e da una gravissima questione morale. Il governo non è in grado di affrontare i problemi del Paese e garantire un`uscita dalla crisi nel segno dell'equità e della giustizia. Lo dimostra anche la blindatura con l`ennesimo voto di fiducia di una manovra fatta solo di tagli che ridimensiona le politiche sociali e deprime le possibilità di sviluppo. E` evidente che questo governo se ne deve andare". Il giudizio di Rosy Bindi, presidente dell`Assemblea nazionale del Pd, sulle difficoltà della maggioranza è categorico ed esclude anche ipotesi di larghe intese avanzate dall'Udc: "E' altrettanto evidente che non si possono immaginare governi delle larghe intese o di salute pubblica con i protagonisti di questo fallimento, da Berlusconi in giù. Non sarebbe serio e non sarebbe utile all`Italia". "Il nostro compito è costruire l`alternativa a questa maggioranza, per evitare che il Paese soccomba alla crisi economica e per fare le necessarie riforme istituzionali, a cominciare da una nuova legge elettorale", conclude Bindi.

Gal

© riproduzione riservata