Lunedì 19 Luglio 2010

Usa/ Meteo ostile per il matrimonio di Chelsea Clinton

New York, 19 lug. (Apcom) - Sposa bagnata, sposa fortunata. Speriamo che Chelsea Clinton conosca il detto, le previsioni meteo per i prossimi giorni promettono acqua a catinelle, e il 31 luglio, giorno del matrimonio della figlia dell'ex presidente con Marc Mezvinsky, non fa eccezione. La località dove si svolgerà la cerimonia non è ancora stata confermata, gli invitati verranno personalmente avvisati dagli organizzatori non prima di una settimana dal fatidico "sì". Ma dalle indiscrezioni trapelate sembra che il posto prescelto sia Rhinebeck, nel nord dello stato di New York, e le previsioni non sono indulgenti con gli sposi e i 400 invitati vip. Il sindaco, James Reardon, non conferma, "tutti ne stanno parlando, ma non so quasi niente", racconta alla Cbs News. Le autorità locali hanno in programma un incontro per discutere le misure di sicurezza da osservare nel caso il matrimonio si svolgesse davvero in città. Dal Pakistan, anche il segretario di Stato nonché mamma Hillary Rodham Clinton ha trovato modo di esprimersi, confessando che le nozze in arrivo stanno distruggendo emotivamente sia lei che il marito ex presidente. Bill Clinton? "Guardi, se arriva all'altare tutto intero sarà già molto" ha riso la signora ministro, "sarà molto emozionato, e io pure". Quanto ai dettagli, però, nix: "ho giurato silenzio". Qualche parola però l'ha spesa sul significato di un matrimonio interreligioso: Chelsea è cristiana, il suo fidanzato Marc Mezvinsky ebreo. "Negli anni molte barriere che impedivano matrimoni misti per fede, per razza, per colore sono scomparse. Quello che conta è chiedersi se si sta prendendo una decisione responsabile, se si capiscono le conseguenze". La curiosità aumenta, in particolare per la sposa; l'abito pare essere stato disegnato personalmente dallo stilista Oscar de la Renta. Gli invitati si muoveranno in elicotteri e in treno. Ogni inviato è stato scelto da Chelsea e Marc: il New York Magazine riporta che la sposa è stata molto severa nella selezione, niente ospiti per formalità, tutti devono essere amici personali o parenti degli sposi. Ci saranno anche assenti illustri, come Al e Tipper Gore, che in fase di divorzio, non parteciperanno al matrimonio dell'anno. Anche il presidente Barack Obama pure invitato sembra non parteciperà alla cerimonia; le prima notizie confermavano la sua presenza, ma mercoledì scorso Robert Gibbs, portavoce della Casa Bianca, ha affermato in conferenza stampa che il presidente non ha in programma di recarsi a New York.

Emc-Aqu

© riproduzione riservata