Venerdì 23 Luglio 2010

Calcio/ Ribery: Ho commesso degli errori, ma inconsapevolmente

Roma, 23 lug. (Apcom) - Formalmente accusato dalla giustizia francese di avere frequentato la prostituta Zahia Dehar quando questa era ancoa minorenne, il fantasista del Bayern Monaco e dei bleus Franck Ribery ha ammesso di avere "commesso degli errori" ma di avere agito "inconsapevolmente". Ovvero, secondo quella che è e che sarà la sua linea difensiva, Ribery ribadisce che non era a conoscenza dell'età di Zahia. "Ma non ho paura per il mio futuro, non tempo per la mia carriera in nazionale", ha detto il francese alla Bild. "Devo ringraziare il club e la mia famiglia per il loro sostegno incondizionato, la pressione su di me è enorme. Ora devo risalire la china, anche se so che arriveranno altri momenti di depressione e scoramento". Ribery è stato formalmente accusato dal giudice istruttore di Parigi assieme al compagno di nazionale Karim Benzema, attaccante del Bayern Monaco: i due rischiano fino a 3 anni di prigione.

CAW

© riproduzione riservata