Scuola/ Dal 2011 arriva l'Educazione stradale in tutte le classi

Scuola/ Dal 2011 arriva l'Educazione stradale in tutte le classi La novità nel nuovo codice della strada: a gennaio i programmi

Scuola/ Dal 2011 arriva l'Educazione stradale in tutte le classi
Roma, 1 ago. (Apcom) - La sicurezza sulle strade diventa materia di insegnamento: dall'anno scolastico 2011/12 in tutti i corsi scolastici si introdurrà l'`Educazione stradale'. A stabilirlo è il testo del nuovo codice della strada, approvato nei giorni scorsi definitivamente al Senato, pubblicato il 29 luglio in gazzetta ufficiale ed operativo a tutti gli effetti già a partire dal prossimo 13 agosto.La disposizione normativa, contenuta nell'articolo 46-bis della legge n. 120/10, prevede che `dall'anno scolastico 2011-2012 il ministero dell'Istruzione predisporrà programmi di educazione stradale (a saldi erariali invariati)'. È probabile, poiché non potranno essere attuati investimenti economici specifici, che i corsi vengano introdotti all'interno delle materie già presenti ed in qualche modo affini alla sicurezza stradale.Sempre nel rinnovato codice della strada, all'art. 42, si prevede comunque un indennizzo finalizzato proprio a promuovere programmi di sicurezza stradale in classe. Si tratta dei proventi derivanti dalle violazioni del codice della strada di spettanza dello Stato, come la guida in stato di ebbrezza o sotto effetto di droga.Il 5% di questo genere di sanzioni pecuniarie, il cui numero è destinato a salire alla luce della `stretta' imposta dalla stessa legge 120/10, andranno al ministero dell'Istruzione specificatamente per organizzare lezioni sull'importanza dei comportamenti virtuosi al volante.Ad oggi nessuna indicazione viene invece fornita sui contenuti dei corsi: i programmi scolastici sul comportamento migliore da adottare quando si è alla guida, verranno resi noti solo attraverso un decreto interministeriale. Il decreto, per la cui composizione è previsto anche il coinvolgimento di enti locali, dovrà essere emesso entro 180 giorni dalla pubblicazione della legge: quindi tra la fine di gennaio e l'inizio di febbraio 2011.

© RIPRODUZIONE RISERVATA