Sabato 07 Agosto 2010

Afghanistan/ Trucidati otto medici tedeschi e americani nel nord

Roma, 7 ago. (Apcom) - Allineati e freddati con raffiche di mitra. Così sono stati uccisi 8 medici - 6 tedeschi e 2 americani - tutti oculisti, nel nord dell'Afghanistan. I loro corpi crivellati di colpi, assieme a quelli di due interpreti afgani, sono stati ritrovati dalla polizia afgana vicino al confine con il Pakistan, nella provincia del Badakhshan. Del gruppo di undici persone è rimasto un unico sopravvissuto, che ha raccontato i fatti alla polizia. I medici, in viaggio verso la provincia del Nuristan, si erano accampati in tenda: si trattava dell'ultimo giorno del loro viaggio - scrive lo Spiegel online - durato due settimane. Fra le vittime ci sono tre donne. Il capo della polizia provinciale, Agha Noor Kemtuz, ha detto che i corpi delle vittime sono stati ritrovati vicino a quattro veicoli, crivellati di colpi, nel distretto di Kuran Wa Munjan. La portavoce dell'ambasciata americana a Kabul ha confermato l'assassinio di alcuni "cittadini statunitensi". Il ministero degli Esteri tedesco ancora non conferma la notizia. Gli abitanti dei villaggi locali hanno detto di aver incontrato gli stranieri nei giorni precedenti. Tre giorni fa le loro auto erano state ritrovate crivellati di colpi e la polizia locale aveva inviato squadre di ricerca. L'ipotesi più accreditata è che si sia trattato di criminali comuni.

Fcs

© riproduzione riservata