Mercoledì 11 Agosto 2010

Usa/Il tramonto di un'era,la morte di Ted Stevens. Salvo O'Keefe

New York, 11 ago. (Apcom) - Erano amici di vecchia data, stavano andando a pesca insieme. Il loro aereo è precipitato alle sette di lunedì sera in un'area montuosa a 32 chilometri dalla cittadina di Dillingham, piccolo centro di 2.400 abitanti sulla costa occidentale dell'Alaska. Ted Stevens, storico senatore dell'Alaska, è morto. Il suo amico Sean O'Keefe, ex direttore della Nasa e attuale amministratore delegato di Eads North America, divisione americana dell'azienda aerospaziale franco-tedesca che controlla Airbus, si è salvato. Con lui c'era il figlio adolescente. Padre e figlio hanno passato la notte in una tenda di fortuna, insieme ad alcuni soccorritori che erano riusciti ad arrivare sul luogo dell'incidente tempestivamente. Nel pomeriggio di martedì O'Keefe, il figlio e gli altri due sopravvissuti sono poi stati trasportati in elicottero verso l'ospedale più vicino. A bordo dell'aereo, un DeHavilland DHC-3 Otter del 1957, di proprietà della GCI, azienda di comunicazione con sede ad Anchorage, c'erano nove persone, cinque sarebbero morte e quattro sopravvissute. A causare l'incidente sarebbero state la nebbia, la pioggia e la scarsa visibilità. Per tutta la notte di lunedì i soccorritori hanno cercato di raggiungere il luogo dell'incidente incontrando però grandi difficoltà a causa del maltempo. I primi a prestare soccorso alle vittime sono stati cinque volontari arrivati sul luogo mezz'ora dopo e che hanno passato la notte al lavoro. A dare l'allarme era stato un altro aereo di passaggio nella zona, che aveva visto i rottami dell'aereo. Stevens, nato a Indianapolis nel 1923, era già sopravvisuto a un altro incidente aereo nel 1978. A perdere la vita quella volta fu la sua prima moglie Anne Cherrington. Il senatore dell'Alaska era senza dubbio il politico più amato nella storia dello stato. Il suo ruolo è stato fondamentale nello sviluppo economico e sociale dell'Alaska, per cui il senatore si è sembre battuto ardentemente. Dopo aver prestato servizio come pilota nell'aereonautica militare durante la seconda guerra mondiale, l'ingresso in politica arrivò nel 1952 come volontario nella campagna elettorale di Dwight Eisenhower, che, eletto presidente, non lo ricompensò con un incarico nel suo staff. Stevens fu invece assunto a Fairbanks, in Alaska come procuratore. In seguito fu eletto nel parlamento dello Stato, poi arrivò il Congresso. (segue)

Emc-And

© riproduzione riservata