Mercoledì 11 Agosto 2010

Nuovo enzima asiatico crea 'superbatteri' e minaccia antibiotici

Roma, 11 ago. (Apcom) - Un enzima importato in Gran Bretegna da alcuni pazienti che hanno subito interventi chirurgici all'estero potrebbe mettere a rischio l'intero sistema degli antibiotici, dato che nessuno di quelli esistenti o attualmente in fase di sviluppo sembrano completamente efficaci nell'eliminarlo. Come riporta la rivista scientifica britannica Lancet Infectious Diseases si sono fino ad oggi registrati 37 casi: si tratta di un enzima battezzato New Delhi-metallo-1 (Ndm-1), riscontrato in pazienti che avevano subito interventi di chirurgia plastica o di trapianti in Asia. L'enzima era associato all'E.coli, un batterio molto comune nell'apparato digerente e che può causare infiammazioni intestinali o respiratorie: gli specialisti temono però che possa "saltare" su altri batteri più pericolosi, aumentandone la resistenza agli antibiotici.

Mgi

© riproduzione riservata