Mercoledì 11 Agosto 2010

Calcio/ Balotelli: Che emozione l'azzurro, ma mi merito un 5

Roma, 11 ago. (Apcom) - Mario Balotelli si è "molto emozionato" ieri sera durante l'esecuzione degli inni nazionale prima dell'amichevole giocata a Londra contro la Costa d'Avorio e persa per 1-0 dall'Italia, nel giorno dell'esordio in azzurro dell'attaccante dell'Inter. "E' stata la mia emozione più grande, non esiste niente di simile alla possibilità di scendere in campo per rappresentare il tuo paese e la tua nazionale", ha detto Balotelli a Sky. Ignorato dall'ex ct Marcello Lippi per i recenti e disastrosi Mondiali sudafricani, che hanno visto i campioni del mondo uscenti eliminati al primo turno, l'attaccante dell'Inter (che domani compie 20 anni) è stato invece subito chiamato dal nuovo allenatore Cesare Prandelli, che ieri sera gli ha consegnato una maglia da titolare nel tridente con Amauri e Antonio Cassano. "Insieme avevamo fatto appena tre allenamenti, non è facile trovare l'intesa", ha detto Balotelli. "Però con loro mi sono trovato bene, anche se non sono soddisfatto della mia prestazione. In precampionato non avevo ancora mai giocato per vari problemi, come voto mi do un 5, posso fare molto di più". E i consigli di Prandelli? "Mi ha detto che devo imparare a sacrificarmi, far vedere che gioco per la squadra, mi ha chiesto di essere generoso". Ma ai Mondiali poteva servire Balotelli? "Io ho provato ad andare, ero pronto. Poi non sono stato chiamato, avranno avuto i loro motivi. Ma non è che Balotelli faceva vincere i Mondiali all'Italia, non arriva Mario e risolve tutti i problemi". Capitolo mercato: Balotelli sembra ormai prossimo al trasferimento al Manhchester City. "Io so già come accadrà, ma non ne voglio parlare", ha detto l'attaccante, rimandando le comunicazioni su questo argomento alla voce del suo procuratore, Mino Raiola.

caw

© riproduzione riservata