Mercoledì 18 Agosto 2010

Calcio/ Anelka-Domenech, la verità: insulti si, la mamma no

Roma, 18 ago. (Apcom) - Nicola Anelka ha mandato, pesantemente, a quel paese Raymond Domenech, ma non gli avrebbe mai dato del "figlio di puttana", secondo quanto invece raccontò L'Equipe lo scorso 19 giugno nel famoso scoop riferito alla lite fra l'attaccante e l'ormai ex ct della Francia nel match perso per 2-0 contro il Messico ai recenti Mondiali sudafricani. "Va a farti inc... tu e la tua squadra, fatti la squadra che ti pare". Questo - scrive oggi Le Parisien - è quello che hanno dichiarato i testimoni chiamati dalla commissione d'inchiesta voluta dalla federcalcio francese per fare luce sulla vicenda e per prendere i necessari provvedimenti. I giocatori Patrice Evra (capitano), Jeremy Toulalan ed Eric Abidal, lo stesso Domenech ed Alain Boghossian (il suo vice) hanno tutti fornito la stessa versione. Ieri, conclusa l'inchiesta, la federazione ha inflitto 18 partite di squalifica in nazionale ad Anelka, 5 a Evra, 3 a Franck Ribery e una a Toulalan.

CAW

© riproduzione riservata