Mercoledì 18 Agosto 2010

Il Partito Pirata svedese offre ospitalità ai server di WikiLeaks

Roma, 18 ago. (Apcom) - Julian Assange, titolare di WikiLeaks, il sito noto per aver pubblicato abusivamente migliaia di documenti sulla guerra in Afghanistan, ha siglato un accordo con il Partito Pirata svedese. Un portavoce del sito ha ricevuto in Svezia l'offerta del partito di ospitare alcuni dei suoi server, la banda con cui collegarsi (così come fa già con Pirate Bay) e, in generale, di aiutarlo a portare avanti le operazioni di pubblicazione di documenti riservati, aggirando le restrizioni imposte dal governo statunitense. "Siamo esaltati dall'idea di poter aiutare WikiLeaks" ha detto il segretario del partito Rick Falkvinge. Il Partito Pirata ha ottenuto alcuni seggi nel parlamento europeo e, nel caso che nelle prossime elezioni politiche in Svezia dovesse aggiudicarsi almeno un seggio, porrebbe i server sotto immunità parlamentare, in quanto opererebbero sotto la responsabilità dell'eletto, direttamente da dentro il Parlamento svedese.

Fus

© riproduzione riservata