Mercoledì 18 Agosto 2010

Terrore degli immigrati,in Arizona lo sceriffo più duro d'America

New York, 18 ago. (Apcom) - Tempi duri per i "cattivi" dell'Arizona. Joe Arpaio, si è autonominato "lo sceriffo più duro d'America" e non ha tutti i torti. Dal 1993 responsabile delle prigioni della Maricopa County, 77 anni, è famoso per i raid contro gli immigrati e per la severità con cui tratta i detenuti della contea, una zona con quasi 4 milioni di abitanti che include Phoenix. Da quando è stato eletto la prima volta, lo sceriffo ha fatto costruire un carcere, simile a un tendone, in una zona dove le temperature arrivano fino a 50 gradi. Ha vietato le sigarette, i pasti caldi, il caffè e il sale e pepe. Si mangia solo due volte al giorno, ogni pasto costa 30 centesimi. Ha introdotto divise a strisce bianche e nere, ma ha obbligato i carcerati a indossare maglie e calzini rosa confetto. Più volte ha umiliato i detenuti costringendoli a camminare in abbigliamento intimo rosa davanti a tutti. Il soprannome "Hitler", affibbiato dai carcerati, gli calza a pennello. I morti e i feriti nella prigione di Arpaio son già costati alla contea di Maricopa 43 milioni di dollari, tra cause in tribunale e spese di liquidazione. William Finnegan, editorialista del New Yorker, ha pubblicato il suo profilo lo scorso 20 luglio, aggiungendo che "il Phoenix New Times ha rilevato che tra il 2004 e il 2008, le carceri della contea di New York, Chicago, Los Angeles e Houston, che insieme hanno sei volte tanto i detenuti di Maricopa, sono stati chiamati in giudizio 43 volte. Nello stesso periodo, il dipartimento di Arpaio è stato citato in giudizio al tribunale distrettuale federale sulle condizioni della vita in galera quasi 220 volte in più". I detenuti nelle carceri della contea di Maricopa hanno proclamato uno dei più grandi scioperi della fame nella storia dei carcere degli Stati Uniti. Lo scorso 5 maggio 500 detenuti hanno rifiutato il pasto del mattino e 900 quello serale. Il dipartimento di Giustizia americano sta riesaminando alcuni casi di arresti fatti da Arpaio ai danni di persone prive di documenti e sul loro trattamento.

Pir-Emc

© riproduzione riservata