Martedì 31 Agosto 2010

Italia-Libia/ Stampa estera: E Gheddafi irrita gli italiani

Roma, 31 ago. (Apcom) - Ieri una foto in prima pagina sul Financial Times dell'arrivo di Moammar Gheddafi, oggi la stretta di mano fra il leader libico e Silvio Berlusconi in prima sull'International Herald Tribune con un titolo eloquente: "Il proselitismo di Gheddafi in visita irrita gli italiani". L'attenzione del pubblico italiano però, scrive l'IHT sotto la grande foto, "si è concentrata sugli sforzi di Gheddafi per persuadere gli italiani a convertirsi all'Islam, che hanno fatto infuriare molti nel paese a maggioranza cattolica". Collera in Italia dopo il nuovo show di Gheddafi" titola invece Le Figaro nelle pagine internazionali. "Cosa sarebbe una visita del presidente libico senza le controversie? La quarta di Gheddafi in Italia in poco più di un anno provoca polemiche" scrive invece il quotidiano francese Le Figaro. "Davanti a una platea di 500 giovani reclutate da un'agenzia di modelle, il dirigente libico ha tenuto un corso di Islam e ha affermato che questa religione dovrebbe divenire la religione di tutta l'Europa". Sul tema della frequenza delle visite del colonnello in Italia torna oggi un articolo corrosivo sul britannico The Independent. "Forse il colonnello Gheddafi, attualmente 68enne, medita di andare in pensione in Italia? La visita del tiranno libico, ieri culminata in un incontro con Silvio Berlusconi e in uno show dei 27 cavalieri berberi che si è portato dietro, è stata la quarta nell'ex potenza coloniale in poco più di un anno". E l'articolo conclude: "Così diversi in tante cose, per esempio nelle opinioni sulla religione e la chirurgia plastica, i due leader si sono certamente dimostrati rivoluzionari nel loro uso delle pagliacciate come arma di distrazione di massa. Ieri hanno celebrato la loro convivialità con una cena dedicata all'amicizia italo-libica. La natura della conversazione, ahinoi, rimane ignota".

Aqu

© riproduzione riservata