Martedì 31 Agosto 2010

Lindsay Lohan a Vanity Fair: "Voglio la mia carriera indietro"

New York, 31 ago. (Apcom) - Lindsay Lohan guarda avanti, ha fiducia in sè, nel suo talento. "So di essere un'ottima attrice. E voglio la mia carriera indietro". A luglio, poco prima di scontare 12 giorni di galera per aver violato i termini della libertà condizionata, l'attrice ha concesso un'intervista a Vanity Fair, che uscirà sul numero di settembre. "Voglio di nuovo il rispetto delle gente, quello che avevo quando facevo grandi film". E' consapevole di aver commesso degli errori, di aver "indugiato in certi vizi", ma difende il suo comportamento: era giovane, curiosa, e frequentava le persone sbagliate. "Un sacco di persone mi sfruttavano, prendevano tutto da me, e non davano nulla indietro", racconta la Lohan. "Erano lì, intorno a me, solo per fare festa, per il divertimento". L'attrice parla anche di modelli sbagliati, appresi leggendo i tabloid, che per molto tempo sono stati il suo punto di riferimento. "Guardavo quelle ragazze?? le Brintney e tutte le altre, e mi dicevo: voglio essere come loro" Parla anche del rapporto tormentato col padre, Michael Lohan. "Credo che il mio obiettivo principale adesso sia superare il trauma che lui ha causato nella mia vita". L'ultimo film di Lindsay Lohan, "Machete", girato da Robert Rodriguez, esce negli Stati Uniti il 3 settembre.

Emc

© riproduzione riservata