Mercoledì 15 Settembre 2010

Stalking/ Pestaggi e minacce lo portano al suicidio: 2 arresti

Roma, 15 set. (Apcom) - Una tragica storia di violenze e di maltrattamenti, di stalking secondo la legge che vige da qualche mese in materia, che ha portato lo scorso maggio un ragazzo di Taranto di 22 anni a togliersi la vita, impiccandosi con un cavo per l`elettricità. Partendo dal suicidio, i poliziotti della squadra mobile di Taranto hanno arrestato oggi un 29nne, S.B.S., e un 32enne, F.S., entrambi di Taranto, accusati di stalking ai danni di una coppia di giovani conviventi. Gli agenti hanno ricostruito pazientemente la vicenda. Una ragazza 27enne di Taranto, maltrattata per anni dal proprio convivente, si era vista di nuovo negata la possibilità di rifarsi una vita con un altro compagno, il giovane poi suicida. Uno degli arrestati infatti, S.B.S., ex della ragazza, aveva saputo della nuova relazione sentimentale tra i due e ha pestato e minacciato più volte il 22enne, dando mandato anche ad altri suoi 'emissari' di compiere atti intimidatori affinchè il ragazzo lasciasse la compagna.

Red/Sav

© riproduzione riservata