Pd/Fioroni a Bersani:Vogliamo lavorare con te ma ascolta disagio

Pd/Fioroni a Bersani:Vogliamo lavorare con te ma ascolta disagio Voci di imminente scissione sono calunnie

Pd/Fioroni a Bersani:Vogliamo lavorare con te ma ascolta disagio
Orvieto, 26 set. (Apcom) - "Caro Pier Luigi, ti chiediamo con forza che il nostro disagio venga tradotto in fatti, che consentano a tutti noi di essere singolarmente e in maniera comunitaria quello che dobbiamo essere per vincere le elezioni". Beppe Fioroni si è rivolto così direttamente al segretario del Pd Pier Luigi Bersani dal palco del convegno degli amministratori locali popolari riuniti oggi a Orvieto. "Il nostro partito - ha aggiunto Fioroni - è il Partito Democratico, non ne abbiamo altri e non ne vorremmo altri. Vogliamo un partito che governi il Paese: un partito aperto, plurale, dove le diversità siano ricchezze. Un partito che non deleghi ad altri la conquista dei voti moderati ma che al contrario, pur alleandosi con Udc e Rutelli, sia pronto a competere con loro"."Le voci di un'imminente scissione - afferma Fioroni - sono calunnie fatte girare da omuncoli. Forse c'è qualcuno che nel segreto di qualche scala vuole cacciarci, ma non ci riuscirà. Vogliamo lavorare nel Pd con te, con grande lealtà, collaborazione e coerenza. Per aggiungere voti al Pd e non per bloccarti. Da noi non avrai l`abnorme consenso tutto interno al partito, che può rischiare di immobilizzarti e può diventare un fardello quando si passa a cercare il consenso tra la gente e nel Paese", ha continuato rivolgendosi direttamente al segretario del Pd, Pier Luigi Bersani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA