Mercoledì 29 Settembre 2010

Ue/ Commissione: regole rigide, sanzioni dure su conti pubblici

Roma, 29 set. (Apcom) - La Commissione europea ha approvato e presentato oggi le sue attese proposte di riforma sulla governance economica nell'Unione europea: se ratificate da governi nazionali e Europarlamento segneranno un profondo riassetto, di portata storica nelle regole comuni. "Alla luce delle carenze della vigente normativa - afferma la Commissione con un comunicato - l'obiettivo è conseguire una sorveglianza più ampia e migliore delle politiche di bilancio, delle politiche macroeconomiche e delle riforme strutturali". Sono previsti nuovi meccanismi di controllo dell'osservanza delle norme per gli Stati membri inadempienti. In pratica le nuove regole da rispettare si accompagnano anche da sanzioni rafforzate. Il pacchetto legislativo si compone di sei provvedimenti: quattro proposte riguardano questioni di bilancio, tra cui una profonda riforma del patto di stabilità e crescita, mentre due nuovi regolamenti mirano a individuare e ad affrontare efficacemente gli squilibri macroeconomici emergenti nell'ambito dell'Ue e dell'area dell'euro. Le modifiche rafforzeranno i meccanismi di controllo dell'osservanza delle norme e limiteranno i margini discrezionali nell'applicazione delle sanzioni. Il patto di stabilità e crescita "si baserà maggiormente sulle norme - avverte la Commissione - e le sanzioni saranno la conseguenza naturale che i paesi che hanno violato gli impegni assunti dovranno attendersi". (segue)

Voz

© riproduzione riservata