Venerdì 05 Novembre 2010

Crisi/ Draghi: Paese fatica a crescere, dobbiamo preoccuparci

Ancona, 5 nov. (Apcom) - L'economia italiana fatica a crescere e per questo non bisogna smettere di preoccuparsi. È il richiamo del governatore della Banca d'Italia, Mario Draghi, secondo cui "la difficoltà dell'economia italiana di crescere e di creare reddito non deve smettere di preoccuparci". "Dobbiamo ancora valutare - ha aggiunto il governatore in una lezione magistrale alla facoltà di Economia dell'università di Ancona - gli effetti della recessione sulla nostra struttura produttiva. È possibile che lo shock della crisi abbia accelerato la ristrutturazione almeno di parti del sistema, accrescendone efficienza e competitività; è possibile un semplice, lento ritorno al passo ridotto degli anni pre-crisi; è anche possibile un percorso più negativo".

Glv

© riproduzione riservata