Venerdì 05 Novembre 2010

Aereo noleggiato da Eni cade in Pakistan:un italiano tra 21 morti

Karachi, 5 nov. (Ap-Apcom) - Un aereo charter noleggiato dall'Eni è precipitato oggi a Karachi, nel sud del Pakistan, causando la morte di 21 persone, tra cui figura un cittadino italiano. L'incidente è avvenuto poco dopo il decollo dall'aeroporto internazionale Jinnah, a causa di un'avaria a un motore. Stando a quanto riferito dall'Aviazione civile, pochi minuti dopo il decollo il pilota ha segnalato alla torre di controllo un problema al motore, ricevendo l'ordine di rientrare nello scalo. Tuttavia il velivolo si è schiantato in un campo aperto vicino all'aeroporto, mentre il pilota stava facendo manovra per tornare indietro, prendendo fuoco. NOleggiato dall'Eni, l'aereo era diretto al giacimento di gas di Bhit, nel distretto di Jamshoro, nella provincia meridionale di Sindh. A bordo c'erano 15 dipendenti Eni, due contrattisti, tre membri dell'equipaggio e un rappresentante della sicurezza aeroportuale, stando a quanto precisato dal gruppo italiano. Al momento sono stati recuperati almeno 12 corpi. "I corpi delle vittime sono irriconoscibili. Non si riesce a capire neanche se sono donne o uomini", ha detto il colonnello Noor Agha, responsabile delle operazioni di recupero. Nadeem Hanif, portavoce della JS Air, a cui apparteneva il velivolo, ha fatto sapere che l'aereo era stato sottoposto a controlli prima di decollare.

Sim/

© riproduzione riservata