Venerdì 05 Novembre 2010

Darfur/ Condannati a morte 4 bambini, mobilitazione per salvarli

Roma, 5 nov. (Apcom) - Il 21 ottobre il Tribunale Speciale istituito in Darfur ha condannato a morte dieci persone, tra cui quattro bambini, sulla base di prove ingiuste e non attendibili. Lo denuncia l'onlus Italians for Darfur, che attraverso una petizione che ha già raccolto oltre 16mila firme si sta mobilitando per salvarli. Per i presunti minori è stato chiesto dalla difesa un esame medico in grado di stabilire se si trattasse di individui con meno di 18 anni. Di cinque solo due degli imputati - che apparivano palesemente poco più che bambini - sono stati sottoposti a tale esame risultando entrambi positivi. Ma solo uno è stato dichiarato non condannabile alla pena capitale. Gli altri quattro adolescenti, oltre a sei adulti, sono stati condannati a morte per la loro presunta implicazione in un attacco a un convoglio militare sudanese nel Sud Darfur avvenuto nel maggio 2010. Gli imputati di questo processo sono stati indicati come appartenenti al Movimento di Giustizia e Uguaglianza (Jem), ma non è stata acquisita alcuna prova certa che abbiano partecipato all'attacco. Le imputazioni a carico dei dieci condannati vanno dall'omicidio, ai danni contro lo Stato, al furto. (segue)

Fco

© riproduzione riservata