Bersani attacca Berlusconi,incalza Fini:Pd in piazza 11 dicembre

Bersani attacca Berlusconi,incalza Fini:Pd in piazza 11 dicembre Caso Ruby una vergogna: Chi tratta così minori non può governare

Bersani attacca Berlusconi,incalza Fini:Pd in piazza 11 dicembre
Roma, 6 nov. (Apcom) - Attacca Silvio Berlusconi sul caso Ruby, incalza Gianfranco Fini a staccare la spina al governo e alla fine annuncia che il Pd non si limiterà ad aspettare gli eventi ma scenderà in piazza l'11 dicembre per parlare di democrazia, lavoro e solidarietà. Pier Luigi Bersani è soddisfatto per il dibattito con i suoi segretari dei circoli e tirando le fila dell'assemblea che si è tenuta oggi a Roma all'auditorium della Conciliazione parla del Pd ma anche del governo e critica duramente il premier giudicandolo inadatto a governare per il suo comportamento :"Un minore è un minore anche senon ti sembra e non puoi sbatterlo in strada - ha tuonato Bersani - . Non possiamo far correre idee così devastanti. E' una vergogna, non si può traccheggiare - ha insistito -, non si può pensare e dire così e dirigere un paese".Il segretario del Pd non ne fa una questione di moralismo ma di rispetto per il ruolo della politica, prende in mano la Costituzione e legge l'articolo 54 che recita "chi ricopre incarichi pubblici ha il dovere di adiempirli con disciplina e onore", cosa che il presidente del Consiglio non ha fatto visto quanto emerge dalle vicende di questi giorni sui festini nelle sue residenze private. Bersani ne ha anche per il presidente della Camera Gianfranco Fini che "per senso di responsabilità dovrebbe staccare la spina al governo" visto che lo critica da tempo e non per "fare ribaltoni per per far ripartire il paese e poi andare al voto", assicura.(segue)

© RIPRODUZIONE RISERVATA