Martedì 09 Novembre 2010

Fli/ 'Avvenire': In partito di Fini anticlericalismo e ideologia

Roma, 9 nov. (Apcom) - Il "partito moderno" anzi "futurista" di Gianfranco Fini, "sta rivelando di portare nel suo dna qualcosa di strutturalmente e - per quanto ci riguarda - di inaccettabilmente vecchio: la pretesa radicaleggiante di dividere il mondo in buoni e cattivi, in arretrati e progrediti culturalmente, sulla base di una premessa e di un pregiudizio ideologico": il direttore del giornale dei vescovi, 'Avvenire', risponde così ad una lettera di un lettore che esprime perplessità sulle dichiarazioni del leader di Futuro e libertà relative alla famiglia. "Il ronzio di fondo che accompagna le dichiarazioni del leader - prosegue Marco Tarquinio - ricorda, poi, le sicumere dell`anticlericalismo proprio, con le sue ambizioni e le sue miserie, di una certa Italia liberale in tutto e con tutti tranne che nei confronti dei cattolici". (segue)

Ska

© riproduzione riservata