Domenica 21 Novembre 2010

Governo/ Bondi: Se riconosce meriti Berlusconi, spazio all'Udc

Roma, 21 nov. (Apcom) - Secondo Sandro Bondi, coordinatore del Pdl e ministro dei Beni culturali, "Casini ha ragione quando invita il Pd a distaccarsi dalla sinistra estrema di Di Pietro e di Vendola e di imboccare con coraggio una via riformista. Purtroppo - commenta in una nota l'esponente azzurro - il Pd non ascolterà l`appello di Casini perché avrebbe dovuto compiere da tempo una dolorosa riflessione culturale prima ancora che politica per essere in grado di essere oggi una responsabile forza di opposizione e diventare domani una credibile forza di governo". "Casini - prosegue Bondi - compie però un errore politico quando non riconosce i meriti dell`attuale governo e indica soluzioni di emergenza, senza prima ascoltare il verdetto popolare e democratico. Casini ha il merito di aver ribadito la posizione alternativa alla sinistra del proprio partito, sulla base dei valori e dei programmi del Ppe. Se il ledaer dell`Udc si dimostrasse capace anche di formulare un giudizio più equilibrato e più adeguato alla realtà sull`esperienza del governo Berlusconi e sul ruolo del Pdl, potrebbe forse profilarsi un ruolo di responsabilità politica e istituzionale da parte dell`Udc, foriero di ulteriori sviluppi nel futuro".

Bar

© riproduzione riservata