Lunedì 22 Novembre 2010

Usa/ Dopo Start, nuove grane per Obama su Medio Oriente e Iran

Roma, 22 nov. (Apcom) - I repubblicani pretenderanno maggiore intransigenza da parte dell'amministrazione Obama in politica estera, soprattutto sul fronte del conflitto israelo-palestinese e della questione nucleare iraniana. E' quanto ha annunciato Ileana Ros-Lehtinen, prossimo presidente della Commissione Affari Esteri della Camera dei rappresentanti, proprio mentre il Presidente americano è impegnato in un duro confronto con i repubblicani del Senato per ottenere la ratifica entro la fine dell'anno del trattato Start sul disarmo nucleare, firmato lo scorso aprile con Mosca. In un'intervista al Financial Times, Ros-Lehtinen ha affermato che, a meno di cambiamenti da parte dell'Autorità palestinese, gli Stati Uniti "non dovrebbero dargli più neanche un soldo". "Continuare a dare alla gente soldi, soldi, soldi senza pretendere nulla in cambio è la ricetta migliore per un disastro - ha dichiarato - ogni volta che chiediamo conto ai beneficiari degli aiuti dei loro interventi, amministrazione dopo amministrazione, repubblicana o democratica, rispondono che non è il momento migliore. Ritengo che il tempo sia ormai scaduto". (segue)

Sim

© riproduzione riservata