Lunedì 22 Novembre 2010

Afghanistan/ Inviato Nato:Qui bambini più al sicuro che a Londra

Roma, 22 nov. (Apcom) - Scoppia un caso intorno alle dichiarazioni dell'Alto rappresentante civile della Nato in Afghanistan, Mark Sedwill secondo cui i bambini sono "più al sicuro" a Kabul che a "Londra, New York, Glasgow o in molte altre città". Il diplomatico britannico è intervenuto in una puntata del programma Bbc 'Cbbc Newsround' che sarà trasmessa oggi: "La maggior parte dei bambini afgani vivono in sicurezza" ha detto Sedwill, che ha parlato di "una società molto incentrata sulla famiglia" descrivendo la capitale afgana "un po' come una città fatta di tanti villaggi". L'ex ambasciatore inglese in Afghanistan ha sottolineato che esiste una distinzione fra criminalità comune ed episodi di terrorismo, e che il numero di episodi di violenza militante a Kabul è nettamente inferiore a quello di altre zone del paese asiatico. Dura la reazione delle ong presenti sul territorio. "Parliamo del peggior paese al mondo in cui nascere - ha commentato Ashley Jackson di Oxfam, interpellata dal Daily Telegraph - Un quinto di bambini non arriva all'età di cinque anni. Solo il 12 percento dei bambini completa le scuole medie. Ogni statistica a disposizione dimostra che la situazione è davvero disastrosa". (segue)

Spr

© riproduzione riservata