Martedì 23 Novembre 2010

Cybercrime/ Sette italiani su 10 colpiti da attacchi informatici

Roma, 23 nov. (Apcom) - Il 69% della popolazione italiana, in pratica sette persone su dieci, ha subito una qualche forma di cyber crimine contro una percentuale mondiale del 65%. È quanto emerge da un rapporto pubblicato dalla società Symantec. Dati confermati anche dalla polizia postale e diffusi oggi in occasione della firma di un protocollo d'intesa per la prevenzione dei crimini informatici, sottoscritto dal prefetto Oscar Fioriolli, direttore centrale per la polizia stradale, ferroviaria, delle comunicazioni e per i reparti speciali della polizia di Stato e da Marco Riboli, vicepresidente e general manager di Symantec Emea Mediterranean Region. Dal rapporto Norton Cyber Crime Human Impact Report emerge inoltre che il 51% degli intervistati ha scoperto che il proprio pc è stato infettato da virus, il 10% è stato vittima di truffe online e il 4% ha subito il furto di identità. "Il protocollo che abbiamo sottoscritto - ha detto il prefetto Fioriolli - è una risposta efficace, mirata al contrasto dei crimini informatici e rientra nel modello di sicurezza partecipata, nel quale la sinergia pubblico-privato può essere un'arma vincente da utilizzare per combattere questo crimine emergente".

Nes/Ral

© riproduzione riservata